Ultimo Tocco è un progetto a brand di Affettami srl una startup innovativa che si occupa di R&D e Food Innovation nata per sviluppare format di ristorazione contemporanei e proiettati sui food business del futuro, fondata nel maggio del 2019 da Simone Lioci, Mauro Olivieri e Food Lifestyle Srl, altra startup innovativa che fa riferimento al Food Designer Paolo Barichella.
Ultimo Tocco è basato su asset di Food Lifestyle srl conferiti in godimento come know how a titolo di capitale sociale in intangible asset al quale ogni socio ha contribuito con la sua parte per la costruzione del valore.
Già impegnati nello sviluppo di un format rivoluzionario di prodotto e retail, i tre founder di Affettami srl, in pieno lockdown da Covid 19 hanno programmato un CdA tenutosi a distanza in videoconferenza per discutere una proposta di Paolo Barichella che, da attento analizzatore dei bisogni del mercato, ha proposto ai soci quella che aveva intuito essere un’ opportunità a cui dare rapidamente forma per soddisfare nuove esigenze e cambi di abitudine che la pandemia aveva determinato.
Per sua natura, una startup deve essere in grado di trasformare rapidamente il suo modello di business in funzione dei cambiamenti del mercato, pertanto i tre imprenditori hanno immediatamente condiviso un meticoloso conto economico, seguito da business plan, piano marketing e comunicazione e messo a punto il piano industriale di sviluppo futuro. 
E’ nato così un progetto ambizioso, innovativo e contemporaneo basato sulla possibilità di spostare l’ultima parte delle procedure di cucina espressa del ristorante a casa o in ufficio di coloro che desiderano poter godere della stessa qualità dei piatti espressi che solo al ristorante possono essere consumati.
Durante il lockdown, nel tentativo di reggere il colpo causato dalla pandemia, molti ristoratori hanno improvvisato soluzioni di take away e food delivery, snaturando la vera natura del ristorante stesso che si basa sull’ospitalità e la produzione di piatto espressi (non veloci ma preparati espressamente per l’ospite) da consumare sul posto. 
La qualità organolettica di un piatto espresso fatto in un ristorante è strettamente legata alla quantità di tempo che passa tra quando viene preparato dallo chef in cucina a quando arriva al tavolo dell’ospite per essere consumato. Il take away e il delivery per loro natura non consentono di garantire le stesse qualità organolettiche che si possono raggiungere con i piatti preparati e consumati direttamente al ristorante.
Da esperti designer Barichella e Olivieri ben sanno che un rimedio, anche se buono, non è mai una efficace e duratura soluzione. Un ripiego è sempre una forzatura, qualcosa di temporaneo per tamponare l’emergenza fino a che non sia possibile ricostruire un modello definitivo.
L’attività di un ristorante è curare la sala, non trasformarsi in gastronomia d’asporto. Per trasformare la sala nella casa di coloro che dovrebbero essere ospiti è necessario concepire e progettare ex novo un modello in tutta la sua interezza.
Ultimo Tocco è un progetto creato su questi presupposti, un modello pensato appositamente per gestire in tempi diversi i prodotti del ristorante con lo scopo di ottenere la stessa qualità ma in spazi di produzione e consumo distanti tra loro. 
Tecniche innovative e tecnologie all’avanguardia hanno consentito al gruppo di lavoro di mettere a punto prodotti che attraverso semplici procedure garantiscono la medesima qualità di un ottimo ristorante, per permettere al non ospite (o ospite a distanza) di godere della stessa qualità quando non vi è la possibilità di recarvisi.
In una location in zona Dergano a Milano,  in pieno stile garage lab si è immediatamente partiti con lo sviluppo delle attività con il prezioso supporto dello chef Simon Massiani che innamoratosi dell’idea si è unito al gruppo mettendosi in gioco e accettando una sfida unica nel suo genere,  una scommessa che lo porterà a cambiare i futuri metodi di cucina e il modo di creare il cibo per nuovi modelli di ospitalità.
Un buon progetto per partire ha bisogno di un’ottima comunicazione, per questo motivo è stata messa in campo tutta l’esperienza di art direction di Paolo Barichella e Mauro Olivieri che con l’aiuto delle nuove leve Riccardo Barichella e Marta Olivieri, che rappresentano la prossima generazione del duo di Food Designer, ha permesso in un mese di creare una vera e propria azienda con il suo marchio,  packaging, piattaforma e-commerce. 
Per l’eco della comunicazione i due Food Designer hanno voluto che Manuelita Maggio facesse parte del progetto. L’esperienza e i casi di successo creati con la sua attività di ufficio stampa e PR sono una garanzia di grande qualità e professionalità.
Anche lei non ha tardato a innamorarsi del progetto e sentirlo suo e oggi Ultimo Tocco è pronta per la nuova sfida e quelle future che già la startup Affettami srl ha in previsione.
La startup è partita con l’intendo di dimostrare il valore del progetto su una città campione che per vari motivi è Milano per poi iniziare un percorso in crowdfunding che si auspica, nel più breve tempo possibile, la porti, grazie agli investitori che crederanno nel progetto, a diventare il primo centro di produzione organizzato con software e logistica in grado di essere poi replicato in franchising in ogni città che ne senta l’esigenza, in Italia e all’estero per portare il Made in Italy food nel mondo.
Già un primo passo è il percorso che attraverso la socia Food Lifestyle Srl e le opportunità da essa create la porterà in progetti innovativi all’interno del DesignTech Hub di Hi -Interiors presso Mind nonché l’inserimento nel canale micromarket per portare prodotti e meal  solutions ai sistemi di self restaurant autogestiti in nuovi modelli di mensa aziendale e all’interno di hotellerie.


Ti preghiamo di attendere che la presentazione sia completamente caricata, potrebbero volerci alcuni minuti in base alla connessione